CINA. Volkswagen aumenta la presenza nel mercato delle auto elettriche 

57

La Volkswagen ha firmato accordi di cooperazione con tre aziende cinesi in due giorni, con l’obiettivo di attingere al mercato cinese dei veicoli elettrici. Secondo quanto riporta il cinese The Paper, il 9 luglio Volkswagen ha firmato un memorandum d’intesa con Jac Motor, azienda statale cinese produttrice di automobili e veicoli commerciali, e Seat, un’azienda automobilistica spagnola.

Il piano è quello di co-investire in un centro di ricerca per sviluppare nuovi veicoli adatti per il mercato cinese, dotati di Internet dei veicoli, relativi componenti e le tecnologie di base. Il centro dovrebbe essere completato entro il 2021.

Il 10 luglio, la società tedesca ha annunciato un’altra collaborazione con il Gruppo Faw, con l’obiettivo di creare due nuove joint venture per lavorare su soluzioni di viaggio intelligenti. Lo stesso giorno, la casa automobilistica tedesca ha anche stabilito legami con il Guoqi Intelligent Networking Automotive Research Institute per sviluppare congiuntamente tecnologie intelligenti che soddisfino le esigenze del mercato cinese. L’impresa esplorerà ulteriormente le norme del settore e promuoverà lo sviluppo di reti intelligenti e di tecnologie senza conducente.

Volkswagen investirà, in totale, 15 miliardi di euro con i suoi partner cinesi per sviluppare il trasporto pubblico elettrico, la guida senza conducente e la digitalizzazione entro il 2022.

Secondo le stime, si prevede di vendere 1,5 milioni di veicoli elettrici in Cina entro il 2025. Già al 2018 Beijing International Automotive Exhibition, sono infatti apparsi diversi nuovi veicoli elettrici dedicati al mercato cinese. La joint-venture cinese di Volkswagen con Jac sta ora definendo un Suv completamente elettrico. 

Al salone dell’auto, Jac Volkswagen ha lanciato un nuovo marchio elettrico per il mercato cinese chiamato Sol e ha presentato il suo primo prodotto, il suv E20X.

L’azienda ha descritto il veicolo come «un SUV puramente elettrico destinato al mercato in Cina con una portata Nedc di oltre 300 km». Il veicolo presentato sembrava essere una versione ridenominata dell’iEV7S della Jac, riporta Electrek.

Il veicolo è un primo esempio dell’importante sforzo di Volkswagen per l’elettrificazione in Cina; tra tutti i suoi diversi marchi in Cina, Volkswagen prevede di lanciare sul mercato 40 Nel (New Energy Vehicles, che generalmente significa veicoli elettrici in Cina) nei prossimi 7-8 anni. Entro il 2022, si prevede che la produzione locale di auto elettriche sia effettuata almeno in sei fabbriche in Cina.

Luigi Medici