USA – Cina: frizioni sul Mar Cinese Meridionale

12

CINA – Pechino 19/09/2015. La Cina si oppone a qualsiasi sfida lanciata al paese sulla sua sovranità e sicurezza nel Mar Cinese Meridionale, un portavoce del ministero degli Esteri ha detto il 18 settembre.

Come riporta l’agenzia Xinhua, «La Cina ha una forte evidenza storica e supporto legale per giustificare la sua sovranità sulle isole Nansha e le acque adiacenti», ha detto il portavoce Hong Lei in una conferenza stampa indetta in risposta alle recenti dichiarazioni di un generale statunitense sul Mar Cinese Meridionale. Il comandante delle forze Usa nel Pacifico, ammiraglio Harry Harris, aveva detto il 17 settembre, durante una audizione al Senato, che gliUsa dovrebbe sfidare la pretesa della Cina di esercitare al propria sovranità sul Mar Cinese Meridionale, pattugliando da vicino le isole artificiali costruite dalla Cina. Alla conferenza stampa del 18 settembre, Hong detto che la Cina, proprio come gli Stati Uniti, sostiene la libertà di navigazione nel Mar Cinese Meridionale: «Tuttavia, siamo contrari a qualsiasi sfida al paese, in nome della libertà di navigazione, alla sovranità della Cina e alla sicurezza nel Mar Cinese Meridionalem (…) Chiediamo alle parti interessate di parlare e agire con discrezione, rispettare la sovranità della Cina e le garanzie reali, e di non fare alcuna mossa provocatoria».
L’ammiraglio Harry Harris aveva detto che la costruzione di tre aeroporti sulle isole e la loro ulteriore militarizzazione erano una «grande preoccupazione militare» e rappresentavano una minaccia per tutti i paesi della regione. Incalzato dai membri del comitato delle Forze Armate del Senato se le forze Usa dovessero sfidare la Cina navigando entro le 12 miglia nautiche dalle isole, Harris aveva risposto, riporta la Reuters: «Credo che noi dobbiamo esercitare (…) la libertà di navigazione e di sorvolo nel Mar Cinese Meridionale su quelle isole che non sono isole»
Alla domanda se questo significava andare entro le 12 miglia, ha risposto, riferendosi alle isole artificiali: «A seconda della caratteristica» Ha poi aggiunto: «L’espletamento di quel tipo di (…) libertà di navigazione è una delle operazioni che stiamo considerando».