CINA. Una fortezza della Grande Muraglia a Gibuti

125

La Marina cinese sta costruendo una serie di basi oltreoceano, e una delle più grandi si trova a Gibuti, sul Corno d’Africa. A differenza delle altri basi nell’area è una moderna fortezza con mura e merlature simili a castelli medievali, porti di tiro e torri angolari.

Secondo Forbes, questa base, situata in posizione strategica, sembra pronta a ricevere grandi navi da guerra, forse anche portaerei.

Un aspetto della base è particolarmente interessante: Si tratta di una moderna fortezza della “Grande Muraglia Cinese” costruita ex novo. E non è solo l’estetica del castello, la base è davvero progettata per essere altamente difendibile su una scala raramente vista, anche in zone di guerra. La costruzione delle mura è iniziata all’inizio del 2016, ed è stata sostanzialmente completata nella primavera del 2017, prosegue Forbes.

Sembrano esserci molti strati di difesa passiva, tra cui: checkpoint per i veicoli, recinzioni perimetrali con filo spinato, barriere per veicoli a scomparsa dell’ultimo fossato e grandi porte in cemento armato.

La barriera in stile “Hesco” è dotata di filo spinato lungo la parte superiore. Le barriere Hesco sono telai in filo metallico riempiti con sacchi di sabbia giganti. Sono comunemente usate dalle forze occidentali in Afghanistan e in Iraq come mura principali delle basi fortificate.

All’interno delle mura Hesco c’è il muro principale costruito in robusto cemento armato. Presenta anche delle merlature, familiari ai castelli medievali. Ci sono anche le feritoie per le armi e alte torri agli angoli.

Anche avvicinarsi dal lato dell’acqua della base richiederebbe di passare attraverso una serie di recinzioni di sicurezza e posizioni di guardia e all’interno della base stessa ci sono alcune posizioni difensive in più.

Un attacco alla base sarebbe probabilmente contrastato dai marines cinesi che vi stazionano. I veicoli corazzati visti nella base includono veicoli da combattimento di fanteria Zbd-09 e cannoni d’assalto Ztl-11, riporta Forbes.

Gli Zbd sono armati con una serie di cannoni automatici, missili anticarro e cannoni di grosso calibro.

Anche le basi militari di altri paesi a Gibuti, come la base di spedizione della Marina degli Stati Uniti a Camp Lemonnier, hanno difese fisiche, ma niente di paragonabile a questo. 

La guerra di dominio per il Mar Cinese Orientale e le regioni circostanti, sta per entrare nel vivo.

Antonio Albanese