Treni cinesi per Bangkok

100

THAILANDIA – Bangkok 19/12/2014. Thailandia e Cina hanno firmato un Memorandum d’intesa il 19 dicembre per lo sviluppo congiunto di nuove linee ferroviarie che potrebbero eventualmente collegare i due paesi.

Il nuovo accordo vedrà lo sviluppo di due nuove linee ferroviarie a scartamento normale in Thailandia. La prima linea sarà lunga 734 chilometri, e collegherà la zona di confine tra Thailandia e Laos nei pressi della capitale del Laos, Vientiane, con il porto d’altura e la zona industriale sulla costa orientale della Thailandia. La seconda linea sarà lunga 133 chilometri e collegherà Bangkok con la Thailandia orientale. La costruzione dovrebbe iniziare nel 2016. Le due linee avranno un costo stimato di 12.18 miliardi di dollari e serviranno a lanciare una nuova rotta cargo tra Thailandia e Laos, e alla fine Cina. Le nuove linee sono una variante dell’accordo regionale esistente in materia di connettività ferroviaria conosciuto “Ferrovia Singapore-Kunming”. Inizialmente, questo percorso parte da Kunming in Cina e passa attraverso il Vietnam, la Cambogia, la Thailandia, la Malesia e alla fine arriva a Singapore. Ma la nuova linea by-passa il Vietnam e la Cambogia, e passerà invece attraverso il Laos. Il Vice ministro tailandese dei trasporti, Akom Termpitayapaisit, ha detto che: «La Thailandia sostiene il collegamento ferroviario Singapore-Kunming, cioè il percorso originale deciso 30 anni fa. È una lunga linea ferroviaria utile a rendere la connettività più efficiente, ma la Thailandia ha anche valutato come abbreviare il percorso ferroviario»
Il nuovo progetto ferroviario Thailandia-Cina rientra appieno nella politica cinese della Via ferroviaria della Seta con itinerari ferroviari programmati tra la Cina e l’Asia meridionale attraverso il Pakistan, in un direzione e verso l’Europa con un altra direttrice.