Potenza elettrica dal sole per la Cina

8

CINA – Hong Kong 26/01/2016. La Cina può usare la sua enorme distesa per capitalizzare abbastanza energia solare per soddisfare “facilmente” le esigenze di tutto il paese, Hong Kong compresa.

Così si è espresso il Ceo di Tesla Elon Musk oggi allo StartmeupHK Venture Forum di Hong Kong. «La popolazione cinese si concentra lungo la costa. Una volta che si va verso l’interno, la popolazione in alcuni casi è straordinariamente poca (…) Si può facilmente alimentare tutta la Cina con il solare», ha detto Musk.
Per Musk, «è possibile rifornire Hong Kong con l’energia solare. Deve solo provenire da non è troppo lontano». La Cina è il più grande mercato del solare al mondo, così come il più grande produttore di gas serra; il paese si è impegnato a limitare le emissioni di Co2 entro il 2030 mentre cerca fonti di energia più sostenibili. Musk, riporta il South China Morning Post, aveva detto in precedenza che il giusto approccio per la produzione sostenibile di energia è una combinazione di energia solare, eolica, idroelettrica e anche nucleare.
La Cina, ricorda il giornale, si sposta radicalmente verso l’energia solare ed eolica, ha detto Musk, in linea con l’obiettivo del governo cinese di aumentare la capacità dell’eolico e del solare di oltre il 21 per cento quest’anno, cercando di ridurre la sua dipendenza dal carbone.
Tesla, produttore leader di auto elettriche di lusso, deve affrontare una mancanza di richieste dalla Cina, proprio per questioni energetiche; per questo l’azienda starebbe cercando un partner in Cina per produrre le sue vetture a livello locale in modo da eludere gli elevati dazi all’importazione e la mancanza di incentivi locali.
Alla luce dei cali del prezzo del petrolio e sul probabile impatto negativo sulla domanda di auto elettriche, Musk ha chiesto una carbon tax per i veicoli a benzina durante il suo tour promozionale a Hong Kong.