CINA. Primo carico di petrolio creato da carbone

150

di Lucia Giannini CINA – Yinchuan 02/01/2017. Con una capacità di produzione annua di oltre 4 milioni di tonnellate di petrolio, il più grande progetto di carbon-to-liquids in tutto il mondo ha prodotto il suo primo carico la scorsa settimana a Yinchuan, regione autonoma del Ningxia Hui.

Il progetto, come riporta China Daily, è il risultato di un investimento di 44 miliardi di yuan fino a ora su stimati 55 miliardi di yuan in 39 mesi, in base ai progetti della Shenhua Ningxia Coal Industry Group, consociata del colosso dell’energia Shenhua Group Corp.

Anche se la produttività è piccola rispetto alle esigenze nazionali di 610 milioni di tonnellate all’anno entro il 2020, il progetto è considerato una pietra miliare negli sforzi di sicurezza energetica cinese e nel processo di ristrutturazione economica nel Ningxia. Sono considerati abbondanti le risorse di carbone cinese mentre sono considerate insufficienti quelle di petrolio e gas; per questo il progetto carbon-to-liquids è importante più per la sicurezza energetica nazionale cinese che per i profitti che può generare. Il progetto utilizza un processo di liquefazione che coinvolge la gassificazione del carbone attraverso una miscela di monossido di carbonio e idrogeno, e quindi converte il composto privo di gas in idrocarburi liquidi.