CINA. Pechino inizia l’estrazione di greggio nell’area contesa con Tokyo

123

Nonostante un recente alleggerimento delle relazioni sino-giapponesi, la Cina continua l’esplorazione e l’estrazione di petrolio e di gas in un’area contesa del Mar Cinese Orientale. Secondo quanto riporta uno studio pubblicato il 23 agosto dell’Asia Maritime Transparency Initiative, progetto dello statunitense Centro di Studi Strategici e Internazionali, Csis, ripreso da Asia Times.

La mossa più recente della Cina è quella di dislocare un’unità mobile di perforazione offshore all’estremità settentrionale della sua catena di piattaforme petrolifere e di gas nella zona marittima. Secondo il Csis, tali piattaforme si collocano a cavallo della linea mediana tra le rispettive rivendicazioni territoriali della Cina e del Giappone.

L’osservazione del Csis si basa su recenti immagini satellitari che mostrano un impianto di trivellazione di nuova installazione, un tipo comune di unità di perforazione offshore che è stato impegnato nella perforazione esplorativa almeno dal 25 giugno. L’impianto non è apparso nelle immagini precedenti il 15 aprile.

Le Zone Economiche Esclusive, Zee di Cina e Giappone, si sovrappongono di circa 40.000 chilometri quadrati la cui sovranità è ancora oggi in discussione. Nel 1995 la Cina ha scoperto un giacimento subacqueo di gas naturale all’interno della propria Zee e ne ha iniziato l’estrazione. Il Giappone ha sostenuto che, sebbene le prime piattaforme cinesi si trovino all’interno delle sue acque territoriali, il giacimento di gas si estende nell’area contesa e, pertanto, desiderava una parte delle risorse.

Nel giugno 2008, la Cina e il Giappone hanno deciso di effettuare esplorazioni congiunte nel campo di Chunxiao, la prima nell’area ad essere sviluppata dalla Cina. Ciononostante, Cina e Giappone si sono opposti alla ricerca di petrolio e gas da parte della Cina in un settore in cui la sovranità è contestata.

Nel marzo 2011, infatti, il Giappone ha espresso il proprio disappunto dopo che la National Offshore Oil Corporation cinese ha iniziato a produrre petrolio da Chunxiao, area nota come Shirakaba in Giappone. La recente scoperta di un nuovo impianto di estrazione nella zona potrebbe dare adito ad ulteriori controversie.

Antonio Albanese