CINA. Pechino e Mosca intensificano la cooperazione militare

187

Cina e Russia si preparano per i colloqui di sicurezza strategica a Mosca, mentre cresce la pressione degli Stati Uniti. 

Il diplomatico cinese si recherà a Mosca la prossima settimana, in un clima di crescenti tensioni sulla scena mondiale, dopo che gli Stati Uniti avranno annunciato nuove sanzioni contro la Russia, mentre Pechino e Washington sono bloccate in una guerra commerciale. Yang Jiechi, membro del Politburo del Partito Comunista Cinese, sarà  in Russia da Martedì a Venerdì prossimi per prendere parte all’ultimo ciclo della Consultazione strategica di sicurezza Cina-Russia, afferma il ministero degli Esteri della Cina in un comunicato, ripreso da Scmp e Xinhua.

Yang è un ex consigliere di Stato responsabile della politica estera della Cina; dovrebbe incontrare anche il presidente Vladimir Putin durante il suo viaggio riporta la Tass. La visita di Yang giunge in un momento in cui sia Pechino che Mosca cercano legami più stretti contro l’approccio geopolitico aggressivo del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump su commercio e affari globali.

Il suo viaggio è stato annunciato poche ore prima che Washington annunciasse nuove sanzioni contro Mosca, entro la fine del mese come reazione per il presunto attacco nervino all’ex agente russo Sergei Skripal e sua figlia Yulia in Gran Bretagna nel mese di marzo. Mosca ha sempre negato la responsabilità dell’attentato. Questa visita avviene in un momento in cui la Cina e gli Stati Uniti sono presi da una guerra commerciale crescente. Pechino e Mosca hanno rafforzato la loro cooperazione negli ultimi anni, sia a livello bilaterale che su piattaforme multilaterali, è uno sforzo congiunto per cambiare l’ordine globale ora dominato dall’Occidente.

Dopo che il presidente cinese Xi Jinping ha consolidato la sua posizione di leadership con la rimozione di un limite di due termini per la presidenza e Putin ha vinto la rielezione nel mese di marzo, gli elementi fondamentali per la futura cooperazione in materia di sicurezza sono un po’ più solidi.

Antonio Albanese