CINA. Pagare Uber con Alipay

49

Uber ha intercettato il mercato del massiccio flusso di viaggi di andata verso la terraferma per il nuovo anno lunare attraverso una partnership con Ant Financial Services Group, affiliato di Alibaba Group.

I due partner hanno istituito un sistema di pagamento transfrontaliero che permetterà ai viaggiatori del continente di pagare Uber direttamente in yuan, utilizzando i loro account Alipay collegato.

Ant Financial possiede e gestisce Alipay, la piattaforma di pagamento on-line di e-commerce Alibaba.
Il servizio di pagamento transfrontaliero, che estende la collaborazione tra Uber e Alipay sulla terraferma dal 2014, è stato disponibile a Hong Kong, Macao e Taiwan dal 31 gennaio, per essere poi esteso ad altri paesi e territori in tutto il mondo durante il 2017, riporta il South China Morning Post.

Fino ad ora, gli autisti provenienti dalla Cina continentale per utilizzare l’applicazione Uber al di fuori del loro mercato nazionale dovevano collegare una carta di credito a doppia valuta con il proprio account, e fatturare le loro corse in dollari Usa.

Il servizio di pagamento transfrontaliero con Ant Fianncial eliminerà le carte di credito come strumento di conversione di valuta per i viaggiatori che utilizzano Uber al di fuori del continente.
Alipay è la più grande piattaforma di pagamento online di terze parti del mondo, con più di 400 milioni di utenti registrati attivi e 200 partner istituto finanziario in Cina.

Con sede a San Francisco, Uber è la società globale di ride-sharing, attiva in quasi 400 città in 68 paesi e territori in sei continenti. Sulla terraferma cinese, Uber è attualmente disponibile in 37 città, e prevede di espandersi a 55 entro la fine di febbraio.

Secondo le stime, il numero di turisti in uscita dalla Cina continentale continuerà a crescere rapidamente e arriverà a 200 milioni di viaggi verso l’estero nel 2020, contro i 125 milioni dello scorso anno.

Maddalena Ingroia