CINA. Nuovo agente antiterrorismo: l’Intelligenza artificiale

68

Il direttore della sicurezza interna e dell’intelligence di Pechino ha detto alla polizia cinese di utilizzare l’intelligenza artificiale per migliorare la loro capacità di prevedere e prevenire il terrorismo e i disordini sociali. 

Secondo quanto riporta Scmp, Meng Jianzhu, capo della commissione centrale del partito comunista per gli affari politici e giuridici e responsabile dei sistemi di sicurezza e intelligence del paese, ha fatto questa proposta durante un meeting politico a Pechino in cui Meng ha detto di utilizzare l’intelligenza artificiale con l’apprendimento automatico, il data mining e la modellazione computerizzata per contribuire a eliminare i rischi per la sicurezza interna.

«L’intelligenza artificiale può lavorare con una precisione e velocità ineguagliabile da parte degli esseri umani e potrà migliorare la prevedibilità, l’accuratezza e l’efficienza della gestione sociale», ha detto Meng. 

Le forze di sicurezza, quindi, dovrebbero studiare i modelli che potrebbero essere individuati in caso di attacchi terroristici e incidenti di pubblica sicurezza e costruire un modello di analisi dei dati per migliorare la capacità delle autorità di prevedere e fermare simili eventi.

Questa proposta ricorda molto da vicino il racconto di Philip K Dick Minority Report portato sullo schermo da  Steven Spielberg.

Meng ha detto che i servizi di sicurezza dovrebbero abbattere qualsiasi barriera nella condivisione dei dati per consentire l’integrazione regolare di vari sistemi per poter agevolare la produttività degli eventi criminali.

Meng ha citato l’esempio recente delle operazioni di polizia condotte nello Xinjiang Uygur, effettuate con l’uso su larga scala di cloud computing, IA e analisi di “grandi dati”; il Xinjiang  quindi potrebbe fornire un terreno di prova per simili tecnologie; nonostante il rischio che l’accesso sfrenato del governo a enormi quantità di dati personali potrebbe portare ad abusi. La Cina, infatti, non ha una legge specifica sulla protezione dei dati. Il governo può utilizzare i dati personali in qualsiasi modo voglia, il che potrebbe rappresentare una minaccia enorme per la privacy dei suoi cittadini.

Il mantenimento della stabilità sociale è inoltre, uno dei compiti chiave che Pechino ha stabilito per il suo settore industriale dell’IA.

Tommaso dal Passo