Accordi strategici sino-marocchini

22

MAROCCO – Rabat 16/05/2016. Durante la sua visita di Stato in Cina, il re del Marocco, Mohammed VI, ha presenziato alla firma, a Pechino, di 15 accordi di partenariato pubblico-privato tra il Marocco e la Repubblica popolare cinese, nell’ambito del partenariato strategico tra i due paesi.

Nel comunicato relativo, si evince che si tratta di accordi strategici; segnano un’apertura in nuove aree di cooperazione, tra cui lo sviluppo immobiliare, la logistica, il trasporto di energia rinnovabile, e i mercati finanziari.
Tra gli accordi se ne segnalano alcuni:
• Marocco e il cinese Haite Group hanno siglato un accordo per costruire zone logistiche e residenziali nella regione di Tangeri. Questo progetto farà parte del progetto ”Porto Tangeri-Mediterraneo”. Questo progetto è stato lanciato dal re marocchino nel febbraio 2003; è uno dei più grandi progetti infrastrutturali intrapresi in Marocco. Il porto si trova in un incrocio strategico tra l’Oceano Atlantico e il Mar Mediterraneo, dove s’intersecano le principali vie di trasporto nord-sud ed est-ovest.
• L’Ufficio del Marocco per l’energia elettrica e acqua potabile (Onee) e il China SEPCO III Electric Power Construction effettueranno una serie di ricerche per ampliare e mantenere la centrale marocchina di Jerada.
• L’Ufficio Nazionale del Turismo del Marocco e il China International Travel Service hanno firmato un accordo per incrementare il turismo tra i due paesi.
• Linuo Ritter, Sie, Cap Holding e Attijariwafa Bank hanno steso un accordo per la creazione di una unità di produzione industriale per scaldabagni solari in Marocco.
• Il Fondo China-Africa Development (Fondo Cad) e l’Attijariwafa Bank ne hanno siglato uno per
aprire nuove opportunità di investimenti marocchino-cinesi in Africa.
• Il Haite Group, Marocco-China International e Bmce Bank of Africa hanno firmato un accordo per creare un parco industriale sino-marocchino in Marocco e un fondo di investimento sino-marocchino finalizzato ai settori aeronautica, finanze, parchi industriali e infrastrutturali.