CINA. Le moschee devono esporre la bandiera nazionale

41

Le moschee in Cina hanno iniziato a mettere in pratica un editto di un’associazione islamica, legata al Partito comunista cinese, che aveva chiesto loro di esporre la bandiera nazionale in modo visibile. Secondo quanto riporta il quotidiano Global Times, tabloid del Renmin RIbao, il Quotidiano del Popolo, giornale del partito comunista cinese, l’editto dell’Associazione islamica cinese, emanato lo scorso fine settimana, ha anche chiesto ai leader islamici di «studiare la Costituzione cinese, i valori fondamentali del socialismo e la cultura tradizionale cinese classica». Diverse moschee nella regione a maggioranza musulmana del Ningxia, nel nord-ovest della Cina, hanno iniziato ad attuare l’ordine che era già in vigore nelle istituzioni religiose in altre parti del paese.

Secondo gli esperti citati dal Global Times, l’iniziativa ha lo scopo di favorire l’assimilazione delle varie religioni all’interno della società socialista. Sui social media cinesi, alcuni hanno criticato la decisione perché viola il principio della separazione tra politica e religione, che non è pienamente rispettato dal regime, perché obbliga tutte le organizzazioni religiose a sottoscrivere gli atti del regime comunista, riporta Efe.

L’ordinanza giunge anche in un momento in cui i media stranieri hanno criticato duramente il trattamento riservato dalla Cina alla sua popolazione musulmana, soprattutto nella regione nordoccidentale dello Xinjiang, dove è ancora attiva un’insurrezione islamica che ha portato a frequenti scontri tra gruppi armati, polizia e Pla. 

Si stima che circa 23 milioni di persone in Cina, circa l’1,7% della popolazione, siano musulmane, comprese le minoranze etniche come gli Hui (sparsi su tutto il territorio nazionale) e altre legate alla popolazione dell’Asia centrale come gli uiguri, i kazaki, gli uzbeki, i kirghizi e i tagiki. I critici sostengono che nello Xinjiang sono stati creati centri di rieducazione per i musulmani, dove i detenuti sono costretti a mangiare carne di maiale e bere alcol, entrambi proibiti dall’Islam.

Maddalena Ingroia