CINA. La guerra della birra

102

Americani e cinesi sono bevitori di birra; dazi reciproci pari al 25% sono stati imposti sulle rispettive birre nella loro guerra commerciale, e la Cina ha annunciato ritorsioni con tariffe su 60 miliardi di dollari di prodotti, tra cui la birra.

Questo dazio, però, non dovrebbe avere grosse ripercussioni sui consumi, visto che ogni nazione sembra preferite la birra di casa propria. La Cina è il più grande mercato mondiale della birra: i cinesi nel 2017 hanno bevuto 45 miliardi di litri di birra, rispetto ai 24 consumati negli Stati Uniti, secondo Euromonitor International.

In secondo luogo, la Cina è la patria della birra più venduta al mondo, la Tsingtao, ma l’anno scorso la Cina ha esportato negli Stati Uniti solo 6,5 milioni di dollari di birra, nemmeno lo 0,2 per cento della quantità di birra importata nel 2017 per essere venduta da bar, ristoranti e supermercati americani, secondo i dati della Commissione per il commercio internazionale degli Stati Uniti.

Gli Stati Uniti, in realtà, esportano più birra in Cina, ma le sue birre hanno lottato per avere un mercato nel paese asiatico.

Secondo Euromonitor International, lo scorso anno la Budweiser, birra Usa nell’immaginario (è di proprietà belga), è stata l’unica marca occidentale tra le prime 15 in Cina. 

Inoltre, i produttori di birra americani sono stati colpiti da costi più elevati dopo che il governo degli Stati Uniti ha imposto pesanti tariffe sull’alluminio di produzione estera, parte del quale arriva dalla Cina, rendendo le lattine di birra più costose: la tariffa sull’alluminio potrebbe portare alla perdita di 20.300 posti di lavoro e costare al paese quasi 2,5 miliardi di dollari in attività economica a causa degli effetti negativi sull’industria birraria. 

Le tariffe Usa arrivano in un momento inopportuno per i marchi cinesi, con la Tsingtao che cerca di aumentare il suo mercato estero, resta però difficile determinare quali specifiche marche di birra saranno danneggiate dalle tensioni commerciali nel settore della birra: né la Cina né gli Stati Uniti suddividono le loro importazioni di birra per marca. Secondo Euromonitor, lo scorso anno le vendite di birra in Cina hanno superato gli 84,7 miliardi di dollari.

Graziella Giangiulio