CINA. La Davos dell’Asia sta per aprirsi all’insegna del libero commercio 

93

Il Presidente cinese Xi Jinping parteciperà al Boao Forum for Asia, il Davos asiatico, una riunione di leader economici e politici. Come ha annunciato il ministero degli Affari Esteri cinese, ripreso da Efe, vi parteciperanno anche il Segretario Generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres e l’Amministratore Delegato del Fondo Monetario Internazionale Christine Lagarde, oltre ai presidenti delle Filippine e dell’Austria, Rodrigo Duterte e Alexander van der Bellen.

L’evento, che si svolgerà dall’8 all’11 aprile, vedrà anche la partecipazione dei primi Ministri di Singapore, Olanda, Mongolia e Pakistan, ha dichiarato, il 2 aprile, il ministro degli Esteri cinese Wang Yi presentando i dettagli del forum. Il forum viene svolto da 17 anni e si svolge nella città cinese di Boao, sull’isola tropicale meridionale di Hainan. Questa edizione, avrà come tema centrale: «Un’Asia aperta e innovativa per un mondo di maggiore prosperità». Il forum vedrà la partecipazione di oltre 2.000 leader politici ed economici, tra cui i capi delle grandi multinazionali, sia cinesi che internazionali.

Il presidente cinese terrà un discorso di apertura per fornire «una nuova visione dello sviluppo che offrirà maggiori opportunità per il mondo», ha detto Wang in conferenza stampa, dove ha aggiunto che Xi terrà anche incontri con i leader presenti al forum economico.

Sarà la terza volta che Xi vi partecipa da presidente, e secondo il Ministro Wang, è una dimostrazione del suo impegno e forte sostegno a un forum che è diventato un ponte importante tra la Cina e il resto del mondo. Il forum di quest’anno darà particolare importanza al processo di riforma economica e alle aperture della Cina.

Anche se le discussioni nel forum si concentreranno principalmente su questioni economiche, Wang non ha escluso la possibilità di discutere di questioni politiche regionali, come ad esempio le controversie sulla sovranità sul Mar Cinese Meridionale.

Tommaso dal Passo