Più stretti legami tra Astana e Pechino

28

KAZAKISTAN – Astana 21/08/2013. Cina e Kazakistan il 19 agosto hanno espresso la volontà di rafforzare ulteriormente la cooperazione tra i due per costruire una partnership strategica più forte.

Il primo ministro kazako, Serik Akhmetov, ha detto al ministro degli Esteri cinese, Wang Yi durante un incontro svoltosi nella capitale kazaka, che il suo paese attende con ansia la visita di Stato in programma nel mese di settembre dal presidente cinese Xi Jinping, e che intende incrementare la partnership strategica tra i due paesi. Il leader kazako ha osservato che la cooperazione tra i due paesi si è sviluppata rapidamente, aggiungendo che c’è ancora un grande potenziale per la cooperazione bilaterale in settori come l’economia e il commercio, l’energia, l’agricoltura ed i trasporti. Wang ha detto che la prossima visita del presidente Xi in Kazakistan, la primo da quando ha assunto l’incarico all’inizio del 2103, è di grande importanza per lo sviluppo a lungo termine delle relazioni sino-kazake. Wang ha poi espresso la speranza che entrambe le parti avrebbero colto l’occasione per fornire una più solida base al loro partenariato strategico globale. Successivamente, in un incontro separato con il suo omologo kazako, Erlan Idrisov, Wang ha sottolineato che, come un grande paese in via di sviluppo, la Cina si concentrerà principalmente sullo sviluppo. Nel frattempo, è anche disposta ad assumersi le responsabilità connesse alla salvaguardia della pace mondiale e allo sviluppo: «Lo sviluppo della Cina è un rafforzamento della forza per la pace nel mondo» ha detto Wang. Idrisov ha aggiunto che, come paese confinante con la Cina, il Kazakistan spera di vedere Pechino giocare un ruolo più ampio sia negli affari internazionali che in quelli regionali.