Joint venture sino-kazaka dei fertilizzanti

8

CINA – Chongqing 30/08/2016. Una ditta cinese e una del Kazakistan creeranno una una joint venture per sviluppare un importante centro di produzione e distribuzione di fertilizzanti nel sud-ovest della Cina, nella città di Chongqing.

La Cina, infatti, ha bisogno di circa 14 milioni di tonnellate di cloruro di potassio per anno, circa la metà dei quali è importato. Secondo l’accordo tra il Kazakhstan Potash Corporation (Kpc) e il Chongqing Agricultural Production Material Group, le due parti costruiranno insieme un importante centro di distribuzione di concime potassico e il più grande produttore di composto fertilizzante nella Cina occidentale, con una produzione annua di circa 3 milioni di tonnellate, riporta China Daily. I fertilizzanti saranno venduti nella Cina sud-occidentale ed esportati in Giappone e noi paesi del Sudest asiatico. La cooperazione rientra nel progetto Nuova Via della Seta, che mira a costruire una rete commerciale e infrastrutturale di collegamento tra Asia, Europa e Africa, lungo le antiche rotte commerciali. Il potassio dal Kazakistan arriverà a Chongqing attraverso il sistema ferroviario Chongqing-Europe, passando per la regione autonoma del nord-ovest della Cina, lo Xinjiang Uygur, per ridurre notevolmente i costi di trasporto. Le due aziende creeranno una seconda joint-venture per sviluppare una base di logistica globale che integri trasporti su strada, su nave e ferroviari nel Jiangjin District. Chongqing è una città che insiste sul fiume Yangtze, il più lungo corso d’acqua della Cina. La joint venture si propone di realizzare un fatturato annuo di oltre 20 miliardi di yuan in tre-cinque anni, con un utile di 200 milioni di yuan. Kpc, quotata in Australia, è una società di prospezioni minerarie, che possiede i diritti per tre grandi depositi di sali di potassio in Kazakhstan. L’azienda agricola di Chongqing è una delle più grandi del suo genere ed è un fornitore chiave di fertilizzanti in Cina.