Accordo sino-iraniano per Abadan

38

IRAN – Teheran 15/09/2016. Iran e Cina hanno definito lo sviluppo della raffineria di Abadan nella provincia sud-occidentale del Khuzestan.

Lo ha annunciato Abbas Kazemi, vice ministro del Petrolio iraniano ripreso dall’agenzia Mehr. La prima fase del progetto, valore di 1,2 miliardi di dollari, inizierà presto ha confermato Kazemi, che guida la National Iranian Oil Refining and Distribution Company (Niordc). Secondo l’accordo, la Sinopec attuerà il progetto teso a migliorare la qualità dei prodotti della raffineria, il cui obiettivo principale è l’aumento della capacità di produzione di benzina e gasolio e la diminuzione della produzione di petrolio combustibile. Sono stati anche avviati colloqui con la Banca centrale della Cina per il finanziamento del progetto, che dovrebbe partire a novembre e realizzato in quattro anni.