Xi Jinping: internet per tutti

40

CINA – Pechino. 27/02/14. Secondo l’agenzia stampa Xinhuanet, il presidente Xi Jinping sarà a capo della sicurezza di Internet centrale e informatizzazione. A riferirlo lui stesso in una dichiarazione rilasciata dopo la prima riunione del gruppo di oggi.

 

Xi ha presieduto la riunione, sottolineando che la sicurezza di Internet e l’informatizzazione è una questione strategica importante per quanto riguarda la sicurezza di un paese e di sviluppo così come la vita delle persone e del lavoro.
«Gli sforzi dovrebbero essere fatti per costruire il nostro paese in una potenza informatica», ha detto.
Il premier Li Keqiang e Liu Yunshan, che sono entrambi membri del Comitato permanente dell’Ufficio politico del Partito comunista cinese Comitato Centrale, sono vice-capi del gruppo.
Il gruppo è stato progettato per guidare e coordinare la sicurezza di Internet e il lavoro di informatizzazione tra i diversi settori, così come progetti di strategie nazionali, piani di sviluppo e le principali politiche in questo campo, Xi ha detto.
I membri del gruppo hanno adottato regole di lavoro del gruppo e il suo piano di lavoro per quest’anno nel corso della riunione.
La Cina ha il più grande numero al mondo di utenti di Internet, ma è ancora indietro nello sviluppo di tecnologie Internet, avrebbe constatato il presidente.
«Il divario digitale tra aree rurali e urbane rimane ampio e la larghezza di banda media di cui gode ogni cinese è di gran lunga inferiore a quello in alcuni paesi sviluppati, ha aggiunto». Entro la fine del 2013, la Cina ha segnalato circa 618 milioni di utenti utilizzano Internet, ma solo il 28,6 per cento di loro vive in campagna.
«Dobbiamo essere pienamente consapevoli dell’importanza e dell’urgenza di sicurezza di Internet e informatizzazione», ha detto Xi.
La Cina deve bilanciare le sue esigenze di sviluppo di tecnologie IT e la salvaguardia della sicurezza Internet, il presidente ha detto, descrivendo le due questioni come «due ali di un uccello e due ruote di un motore».