CINA. I militari rientrano nel partito e si preparano alla guerra

125

Il presidente cinese Xi Jinping ha ordinato alle truppe di intensificare le esercitazioni e la preparazione alla guerra digitale, quando il Pla ha lanciato esercitazioni invernali senza precedenti a livello nazionale. In mimetica (nella foto), Xi ha dato gli ordini da una base militare nel Comando Centrale, una delle cinque zone militari del paese, mentre le truppe in 4.000 siti in tutto il paese hanno partecipato a esercitazioni simultanee la scorsa settimana, riporta Scmp.

Xi ha anche esortato i militari a migliorare l’integrazione tra i vari servizi, riporta il Pla Daily, giornale dei militari.

Xi ha detto che l’Esercito di liberazione popolare dovrebbe anche intensificare la ricerca sulla tecnologia digitale militare come parte di una più ampia preparazione alle future battaglie. «Si dovrebbe prestare tutta l’attenzione ai preparativi per la guerra, e tutto il lavoro dovrebbe essere diretto verso la guerra», ha detto Xi.

I militari, inoltre, stanno rioccupando anche i posti all’interno della struttura di partito. Una raffica di annunci brevi nei media ufficiali in tutto il paese, riporta che i militari sono stati nominati per rientrare nei comitati politici di partito.

Si tratta di un grande segnale politico che promana da Pechino. Si tratta di un segno significativo del fatto che Xi Jinping ha la fiducia dei militari per permettere alle forze armate di ristabilire i legami con le autorità civili locali, dopo la campagna anticorruzione e la ristrutturazione dell’esercito stesso.

I comitati permanenti di partito sono i principali organi decisionali di qualsiasi amministrazione in Cina e l’esercito era da tempo presente a tutti i livelli. Questa pratica risale agli anni Cinquanta, quando il ministero della Difesa suggerì che ufficiali dell’Esercito di Liberazione Popolare partecipassero alle riunioni di governo per migliorare il coordinamento tra questioni militari e civili.

La loro presenza ha permesso difendere gli interessi militari in tutte le zone senza che militari fossero coinvolti nell’amministrazione quotidiana delle regioni.

Gli annunci che gli ufficiali del Pla siedono ancora una volta nei comitati permanenti del partito, sono un segnale forte che le riforme militari sono state completate e il Pla si sta raggruppando. Gli ufficiali dei comitati permanenti svolgeranno anche un ruolo importante nell’integrare le industrie militari e civili nella produzione di armi. Affinché il programma abbia successo, i governi locali dovranno incoraggiare il trasferimento di tecnologia tra i settori militare e civile e le industrie legate al sostegno delle attività militari.

Antonio Albanese