Tokyo e Pechino riaprono il dialogo

61

GIAPPONE – Tokyo 05/03/2015. Funzionari giapponesi e cinesi terranno i primi colloqui in tema di sicurezza a fine mese, a Tokyo, dopo una interruzione di quattro anni.

Lo ha annunciato il ministero degli Esteri giapponese il 5 marzo, si tratta di segnale di un possibile miglioramento nei tesi rapporti tra Giappone e Cina, divise dalla disputa territoriale sulle isole Senkaku-Diaoju. Le relazioni tra la seconda e la terza più grandi economia del mondo sono state compromesse dalle rivendicazioni sul gruppo di piccole isole del Mar Cinese Orientale. Navi pattuglia e aerei da combattimento dei due paesi si fronteggiano regolarmente nei pressi delle isole disabitate controllate dal Giappone, facendo temere che una collisione accidentale possa degenerare in un conflitto. Il meeting, che si terrà il 19 marzo, coinvolgerà alti funzionari dei ministeri degli Esteri e della Difesa dei due paesi, si legge nel comunicato: l’ultima di queste riunioni c’è stata nel gennaio 2011 a Pechino. Il primo ministro giapponese Shinzo Abe e il presidente cinese Xi Jinping si sono incontrati per la prima volta nel mese di novembre, a margine del forum Asia Pacific Economic Cooperation. Sempre a novembre, il ministro degli Esteri giapponese Fumio Kishida e il suo omologo cinese, Wang Yi, hanno accettato di riprendere i colloqui sulla sicurezza, iniziati nel 1993.