Relazioni sino-australiane con l’incomodo nipponico

22

CINA – Pechino 17/02/2016. La Cina ha invitato l’Australia a considerare i sentimenti dei paesi asiatici nell’acquisto di una flotto di sottomarini nipponici da parte di Sydney.

Il ministro degli Esteri cinese Wang Yi, una conferenza stampa congiunta con il suo omologo australiano, Julie Bishop, ha detto che l’Australia dovrebbe anche ricordare il ruolo del Giappone nella Seconda guerra mondiale nello sviluppare il suo rapporto militare con Tokyo.
L’Australia nel 2016 sceglierà il progetto per una nuova flotta di sottomarini, si tratta di una commessa del valore di 29 miliardi di dollari. Tokyo, che sta offrendo una variante del suo sottomarino classe Soryu da 4.000 tonnellate, è in competizione con offerte provenienti da Germania e Francia. Washington preme per una più stretta cooperazione per la sicurezza tra Giappone e Australia per fronteggiare l’assertività politica cinese nel settore. Le tensioni tra le due maggiori economie asiatiche sono aumentate sul fallimento nipponico nell’espiare il suo passato bellico e la disputa territoriale nel Mar Cinese orientale sulle isole Senkaku / Diayou. Bishop è a Pechino dal 16 febbraio, dopo aver visitato Tokyo, poiché l’Australia sta cercando di approfondire i legami economici con la Cina, suo principale partner commerciale. Bishop ha risposto ricordando che è in corso un «processo di valutazione globale».