Liquidità fresca nel mercato cinese

18

CINA – Pechino 20/1/2016. La banca centrale cinese ha iniettato 150 miliardi di yuan (22,9 miliardi di dollari) nel mercato monetario attraverso operazioni di liquidità a breve termine (Slo).

I prestiti Slo, riporta Xinhua, a sei giorni arriveranno al 2,25 per cento, si legge nel sito web della Banca popolare di Cina (Pboc). Lo strumento dello Slo era già stato usato nel 2013 e si concentra su una scadenza inferiore a sette giorni, permettendo alla Banca centrale di manipolare la liquidità a breve termine ed evitare forti oscillazioni del mercato monetario. La banca centrale ha creato Slo a tre giorni del valore di 55 miliardi di yuan il 18 gennaio, e il giorno successivo aveva annunciato che avrebbe iniettato oltre 600 miliardi di yuan per sovvenire alla carenza di liquidità prevista prima della Settimana d’Oro, cioè il periodi festivo connesso alla vigilia del nuovo anno lunare, il 7 febbraio.