Gelo tra Pechino e Manila

74

FILIPPINE – Manila 05/092013. S’inasprisce la contesa territoriale tra Pechino e Manila. Il segretario alla Difesa filippino, Voltaire Gazmin, ha accusato la Cina di star costruendo una struttura su un gruppo di scogli disabitati nel suo territorio.

Le forze armate filippine hanno scattato fotografie aeree di tre navi guardacoste cinesi e circa 30 blocchi di cemento nelle Scarborough Shoal, che la Cina chiama Huangyan Island, il 31 agosto. In un briefing al parlamento, Gazmin ha detto che i blocchi sarebbero un «preludio a delle costruzioni» e ha aggiunto che l’iniziativa cinese è in contrasto con la dichiarazione del 2002 tra la Cina e l’Associazione delle Nazioni del Sudest asiatico di astenersi da azioni nel Mar Cinese Meridionale. Le Filippine, alleate degli Stati Uniti, non hanno la forza militare per dissuadere la Cina dal controllo acque contese che possono contenere riserve di petrolio e gas. Le Filippine hanno chiesto alle Nazioni Unite nel mese di gennaio di pronunciarsi sulle sue dispute marittime con la Cina, iniziativa cui i leader di Pechino si oppongono. «La cosa importante è che abbiamo messo degli uomini lì», ha detto Gazmin. La Cina ha accusato le Filippine di occupare illegalmente le Ayungin Shoal, dove sono stati di stanza le truppe filippine dal 1999.

Le Filippine e il Vietnam respingono la mappa del mare fatta della Cina, pubblicata la prima volta nel 1940, come base per l’esplorazione congiunta di petrolio e gas. Alla fiera China – Asean a Nanning, Ponciano Manalo , sottosegretario del consiglio filippino, ha detto che le dispute territoriali potrebbero influenzare i legami commerciali.