Sospetti terroristi uccisi a Dongxing

59

CINA – Pechino 18/04/2015. La polizia nel sud della Cina il 17 aprile ha ucciso almeno due sospetti terroristi vicino al confine con il Vietnam.

Secondo il canale radiofonico di stato, Radio Cina Nazionale, riporta la notizia citando diversi reparti coinvolti. Nel servizio radio viene detto che un numero imprecisato di «sospetti elementi terroristi» sono stati scoperti nella città di Dongxing, regione autonoma di Guangxi. Due uomini avrebbero tentato di eludere la cattura e sono stati inseguiti dalla polizia e dalle guardie di frontiera prima di essere uccisi. Nel mese di gennaio, la polizia di Guangxi aveva ucciso due uiguri mentre cercavano di attraversare il confine con il Vietnam. Uiguri sono una etnia di lingua turca e per lo più musulmana originaria del Xinjiang occidentale, regione che ha visto intensificarsi gli attentati e dalla quale sono partiti gli attentatori, che secondo le autorità cinesi, hanno effettuato attentati in altre parti del paese. Secondo quanto riportato dalla radio non è ancora chiaro se i due uccisi fossero o meno uiguri. Il governo di Pechino ha risposto con una repressione spietata: esecuzioni e deportazioni.

CONDIVIDI
Articolo precedenteOndadurto messicana
Articolo successivoMeno auto blu a Pechino