CINA. Covid19: finisce il blocco per Hubei e Wuhan

62

Le misure di blocco imposte nella provincia di Hubei, nella Cina centrale, saranno revocate a partire da oggi 25 marzo. L’annuncio era stato dato attraverso un comunicato pubblicato sul sito web della provincia cinese.

Le persone che si trovano nell’Hubei, ad eccezione di Wuhan, e che sono in possesso di codici salute QR verdi saranno autorizzati a lasciare la provincia. Le persone che si trovano a Wuhan devono superare nuovi test basati sull’acido nucleico prima di poter lasciare la città. Se un lavoratore di Wuhan deve andare a lavorare a Shenzhen, gli sarà permesso solo di viaggiare da Wuhan direttamente a Shenzhen. Tutto il suo viaggio deve essere attentamente monitorato dal governo.

A partire dall’8 aprile, le misure di blocco a Wuhan saranno revocate. Le persone con codici QR verdi potranno muoversi liberamente. Se dopo la revoca dell’isolamento non ci sarà una seconda ondata, ciò darà speranza in tutto il mondo in un momento in cui l’Ue e gran parte degli Stati Uniti sono in isolamento. Se, tuttavia, l’interruzione dell’isolamento in Cina sarà seguita da una seconda ondata di infezioni, le chiusure potrebbero ripetersi, riporta Asia Times.

La decisione sull’Hubei e su Wuhan è stata annunciata dopo che il gruppo ad hoc in seno al Comitato Centrale del partito comunista cinese per la prevenzione e il controllo dei nuovi coronavirus, si è riunito il 23 marzo e ha stabilito che la trasmissione del coronavirus a Wuhan è stata sostanzialmente interrotta, anche se rimangono ancora alcuni casi, con il rischio potenziale di epidemie locali.

Il gruppo nella sua riunione ha detto che la prossima battaglia sarà la prevenzione dei casi portati dall’esterno e la prevenzione di qualsiasi ritorno di casi locali. Ha detto che i governi locali dovrebbero spingere la ripresa delle operazioni e della produzione nelle aziende in modo ordinato. 

Nella dichiarazione del gruppo si legge che la Cina salvaguarderà le sue “preziose conquiste” nella battaglia contro l’epidemia, fornirà aiuto e risorse ad altri paesi il più possibile, aiuterà le aziende straniere a procurarsi materiali antiepidemici e garantirà la qualità di questi prodotti.

Il gruppo ha sollecitato la cancellazione delle restrizioni che ostacolano la ripresa del normale funzionamento della società. Ha chiesto la ripresa del trasporto pubblico e dei trasporti che collegano le aree rurali e urbane. Il funzionamento dei parchi logistici, delle stazioni di trasporto merci e dei punti di consegna espressa dovrebbe essere pienamente ripreso.

Due settimane fa, i cittadini hanno scoperto che le compagnie aeree hanno iniziato a permettere alle persone di prenotare i biglietti in partenza da Hubei a partire da fine marzo. 

 Antonio Albanese