CINA. Cooperazione strategica profonda con Mosca sugli ICBM

63

Il consigliere di Stato cinese e ministro della Difesa generale Wei Fenghe e il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu hanno tenuto una videoconferenza e firmato un protocollo sull’estensione dell’accordo tra il governo della Repubblica Popolare Cinese e il governo della Federazione Russa sulle notifiche di lancio di missili balistici e portamissili spaziali il 15 dicembre 2020. Entrambe le parti hanno sottolineato che i due settori militari vorrebbero rafforzare la cooperazione pratica su questa base e arricchire ulteriormente la connotazione delle relazioni bilaterali.

Il ministro della Difesa cinese Wei Fenghe ha affermato che la firma del Protocollo è un importante simbolo dell’approfondimento della cooperazione tra i militari della Cina e della Russia, dimostra l’alto livello e la particolarità del partenariato strategico globale di coordinamento Cina-Russia e sicuramente promuoverà l’ulteriore sviluppo delle relazioni tra i due Paesi e le due forze armate. Dimostra anche la determinazione di Cina e Russia a mantenere congiuntamente la stabilità strategica globale nel mantenimento del sistema internazionale di controllo degli armamenti e della pace e sicurezza mondiale, riporta il Renmin Ribao.

Il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu ha sottolineato che la firma del Protocollo approfondirà ulteriormente il coordinamento strategico globale tra i due Paesi. Nel contesto dell’indebolimento del sistema globale di controllo degli armamenti, le due parti continuano a rafforzare la cooperazione e il coordinamento nelle notifiche di lancio di missili balistici e vettori di missili spaziali, il che favorisce il mantenimento congiunto del sistema globale di sicurezza e stabilità strategica.

L’accordo tra il governo della Repubblica popolare cinese e il governo della Federazione russa sulle notifiche di lancio di missili balistici e portamissili spaziali è stato firmato dalle due parti il 13 ottobre 2009. L’accordo scadrà il 16 dicembre 2020. In conformità al Protocollo firmato dalle due parti questa volta, la validità dell’Accordo sarà prorogata per altri 10 anni ed entrerà in vigore il 15 dicembre 2020.

Lucia Giannini