CINA. Confronto centro-periferia sullo sviluppo

28

Il premier cinese Li Keqiang e altri leader partitici cinesi hanno discusso di riqualificazione economica, della Nuova Via della Seta, del sistema congressuale, della riduzione della povertà, della campagna anti-corruzione con i legislatori nazionali.
Le alte sfere del partito, e del governo, si sono uniti ai deputati al Congresso nazionale del popolo, la scorsa settimana.

Li Keqiang, Zhang Dejiang, Yu Zhengsheng, Wang Qishan e Zhang Gaoli sono tutti i membri del Comitato permanente dell’Ufficio politico del Comitato centrale del Pcc.

È interessante vedere come i leader centrali del partito, si sono confrontati con i politici locali per ribadire le linee di sviluppo economico e politico volute da Pechino.

Il premier cinese, riporta Xinhua si è unito ai deputati dello Shaanxi, per discutere dello sviluppo di produzione di fascia alta di attrezzature, dell’industria informatica, di logistica moderna e di e-commerce rurale. Ha poi ribadito ai deputati che turismo e cultura dovrebbero essere potenziati per creare più posti di lavoro. Il governo provinciale dovrebbe semplificare ulteriormente l’amministrazione, delegare il potere a livelli più bassi, migliorare i servizi, giocare bene il ruolo dell’ente provincia come nodo fondamentale per l’attuazione dell’iniziativa Nuova Via della Seta, e assumere un ruolo guida nello sviluppo della regione occidentale della Cina.

Ai deputati della provincia di Jiangsu, è toccato Zhang Dejiang, presidente del Comitato permanente Npc. Secondo il leader di partito, i congressi del popolo a vari livelli dovrebbero attuare le decisioni prese dal comitato Centrale del partito Comunista cinese per garantire una governance efficace, sotto la direzione del partito. Zhang ha ricordato la necessità per il partito di rinnovare teoria e pratica del sistema politico legato al congresso del popolo, che è il sistema politico fondamentale della Cina.

Yu Zhengsheng, altra figura di spicco del partito, ha incontrato i deputati della provincia di Guizhou in una tavola rotonda. Yu ha esortato la provincia a continuare a ottimizzare l’ambiente per lo sviluppo di imprese private, aiutare l’economia privata, e sostenere gli sforzi delle imprese private «per accelerare la trasformazione e la riqualificazione». Yu ha anche sottolineato l’importanza della riduzione della povertà, lumeggiando le misure più efficaci, una migliore attuazione delle politiche e la mobilitazione di tutte le risorse per vincere la battaglia contro la povertà nei tenti previsti dal partito.

Wang Qishan, segretario della Commissione centrale del partito per la disciplina di ispezione, ha incontrato i deputati della provincia dello Yunnan, ricordando l’importanza di andare avanti nella campagna anti-corruzione promossa dal partito a livello centrale.
Ha definito le ispezioni una sorta di “controllo politico”, e stili di lavoro indesiderati formalismo e burocratismo nell’attuazione delle decisioni del partito.
Alti funzionari in posizioni chiave devono evitare un lavoro superficiale e devono sforzarsi di vivere secondo le aspettative della gente.

Ai deputati della Municipalità di Chongqing, si è unito il vice premier Zhang Gaoli che ha evidenziato il ruolo della città come perno strategico nella strategia “Go West” della Cina e ha chiesto al governo municipale di adattarsi attivamente alla iniziativa della Nuova Via dell Seta e di quella parte legata al fiume Yangtze. Ha anche esortato Chongqing a portare avanti la riforma strutturale dell’offerta, a promuovere lo sviluppo innovation-driven e la produzione di fascia alta, coordinare lo sviluppo rurale e urbano, e proteggere l’area delle Tre Gole e il fiume Yangtze.

Maddalena Ingrao