Cina, sale il prezzo delle case

37

CINA – Pechino. Mercato immobiliare, in arrivo nuova bolla speculativa da Pechino. I prezzi delle abitazioni nuove continuano a salire nonostante le misure prese dal Governo per calmierare i prezzi. Nel solo mese di gennaio i prezzi delle abitazioni è aumentato dell’1 per cento, il più grande rialzo in due anni. Ottimisti i costruttori edili e i progettisti perché il governo al momento non ha intenzione di intervenire.

I costi per le abitazioni, fa sapere SouFun Holdings Ltd. (SFUN) via web, il più grande proprietario immobiliare real estate, sono saliti per l’ottavo mese passando a 9.812 yuan ($ 1.577) per metro quadrato rilevando i dati su 100 città della Cina.  L’aumento è stato il più grande a partire dal gennaio 2011.

Ei prezzi sono destinati a salire, le richieste di abitazioni aumentano e se il governo centrale non interviene a farne le spese saranno i cittadini cinesi, soprattutto quelli delle aree rurali più povere. 

Ma i costruttori restano ottimisti: Evergrande Real Estate Group Ltd. (3333), il più grande sviluppatore del paese per volume di vendite, il mese scorso ha detto che il suo fatturato si aggira sui 100 miliardi di yuan di quest’anno, il 25 per cento in più rispetto all’obiettivo del 2012.

I prezzi delle case è salito del 1,2 per cento il mese scorso rispetto a gennaio 2012.