CINA. Base militare cinese in Afghanistan

275

Preoccupata per i terroristi che si insinuano nel Xinjiang dall’Afghanistan, Pechino sta dialogando con Kabul per la costruzione di una sua base militare per sostenere il fragile vicino. La base dell’esercito cinese sarà costruita nel montuoso corridoio di Wakhan, dove i testimoni hanno riferito di aver visto truppe cinesi e afghane in pattuglie congiunte, riporta Ndtv.

Secondo Breitbart, poi, i cinesi hanno espresso la loro preoccupazione per la minaccia rappresentata dai jihadisti uiguri nella regione AfPak, considerata dal Pentagono come sede della «più alta concentrazione» di terroristi al mondo.

L’Afghanistan confina con la regione autonoma dello Xinjiang – la più grande provincia della Cina. Lo Xinjiang ospita la minoranza musulmana degli uiguri, i cui gruppi separatisti si addestrano e operano nella regione AfPak. Kabul e Pechino hanno iniziato i colloqui sull’insediamento militare della Cina a dicembre 2017, ma i dettagli rimangono oscuri, ha indicato il ministero della Difesa di Kabul: «Stiamo per costruire la base, ma il governo cinese si è impegnato ad aiutare finanziariamente la divisione, fornire attrezzature e formare i soldati afghani», riporta la Agence France-Presse.

Secondo quanto riporta Sputnik, la base militare sarà costruita nella provincia nordorientale dell’Afghanistan del Badakhshan, che confina con lo Xinjiang cinese; le due delegazioni hanno individuato il Corridoio di Wakhan, una remota striscia montuosa che è isolata dal resto dell’Afghanistan. Secondo Fergana News Agency, l’accordo preliminare per la costruzione della base è stato raggiunto durante la visita di una delegazione afghana guidata dal ministro della Difesa Tariq Shah Bahrami in Cina nel dicembre 2017. Durante questa visita, le delegazioni hanno discusso della cooperazione nella lotta contro il terrorismo nelle regioni limitrofe.

Le autorità cinesi stanno esaminando le attività degli uiguri in esilio del Movimento islamico del Turkestan orientale, Etim.

«La parte cinese teme che gli uiguri cinesi, che combattono insieme ai terroristi in Medio Oriente, possano passare in Cina attraverso l’Afghanistan e diventare un vero mal di testa per le autorità cinesi», riporta Fergana News Agency

L’impegno della Cina nella costruzione della base avviene nella mossa politica di Pechino di aumentare i legami con l’Afghanistan. La Cina ha mediato tra Afghanistan e Pakistan e si è offerta di dare a Kabul una parte dei 60 miliardi di dollari del corridoio economico Cina-Pakistan che intende costruire con Islamabad.

Antonio Albanese