CINA. Aperta la linea AV più lunga al mondo

114

di Tommaso dal Passo CINA – Pechino 02/01/21017. La scorsa settimana, la Cina ha attivato uno dei più lunghi percorso ferroviari ad alta velocità del mondo, il collegamento tra la sviluppata costa orientale del paese e il sud-ovest meno sviluppato.

La linea Shanghai-Kunming, lunga 2252 km, attraversa cinque province, Zhejiang, Jiangxi, Hunan, Guizhou e Yunnan, e riduce il tempo di viaggio da Shanghai a Kunming, capoluogo della provincia dello Yunnan, da 34 a 11 ore, secondo i dati della China Railway Corporation riportate da Xinhua. La sua velocità massima è di 330 km all’ora; e si tratta della linea ad alta velocità est ovest più lunga in Cina. Quella da nord a sud di 2298 km, la Pechino-Guangzhou è operativa dal 2012. La Cina ha costruito più di 20mila km di linee ferroviarie ad alta velocità. Il chilometraggio totale AV arriverà nei progetti del governo a 45000 km entro il 2030. Il lancio della linea Shanghai-Kunming significa che la griglia ferroviaria ad alta velocità del paese ha preso forma, collegando quasi tutte le regioni a livello provinciale. In precedenza, era stato lanciata un’altra linea ferroviaria ad alta velocità, tra Kunming e Nanning, capitale della Regione Autonoma del Guangxi Zhuang, sud-ovest della Cina.
Lo Yunnan è la patria di 25 minoranze etniche autoctone e il personale sulla linea Shanghai-Kunming è multilingue. La Shanghai-Kunming è stata presentata come la più bella linea ferroviaria ad alta velocità in Cina visto che molte delle fermate dei treni sono in luoghi di interesse turistico, fornendo stimolo al settore economico turistico dell’area. La linea ferroviaria collega lo Yunnan con una delle più vivaci potenze economiche del paese: la zona economica del Delta dello Yangtze, area di Shanghai.

La dimensione dell’economia dello Yunnan era circa la metà di quella di Shanghai nel 2015; i governi locali si aspettano che la linea ferroviaria possa aiutare le province di Yunnan e Guizhou a sviluppare le proprie potenzialità, così come il commercio di frontiera tra lo Yunnan e Thailandia, Myanmar e Vietnam dovrebbe anche ricevere vantaggio.