CINA. Alibaba viaggia lungo la Via della Seta

125

Il gigante dell’e-commerce cinese, Alibaba Group, sta lavorando con il presidente Xi Jinping per portare le piccole imprese del paese e del globo nel commercio globale su una vasta scala.

La nuova unione del gigante commerciale della Cina e l’iniziativa della nuova Via della Seta stanno rafforzando la capacità di Pechino di espandere il commercio globale verso le piccole imprese, riporta China Daily.

Alibaba sta ampliandosi in Nord America riunendo in una fiera commerciale tutti i piccoli commercianti del Canada e della Cina nel mese di settembre, ha annunciato l’ambasciatore canadese in Cina John McCallum il 23 aprile ad Henan.

Jack Ma, presidente esecutivo di Alibaba, ha confermato che tali mosse fanno parte di un disegno più ampio di «espandersi in linea con l’iniziativa della Nuova della Via della Seta (…) Abbiamo piani per il Canada, l’India e il Giappone, e abbiamo piani per la Nuova Via della Seta», ha detto Ma, aggiungendo poi che i responsabili politici e quelli delle imprese devono elaborare nuove regole e leggi per rafforzare il commercio e lo sviluppo.

Per costruire infrastrutture di e-commerce e migliorare la connettività regionale, Alibaba ha lanciato un hub virtuale con ingresso più facile per le piccole imprese in Malesia, e prevede anche un hub in Thailandia. Alibaba ha poi creato strutture di pagamento e finanziamento con anche servizi di pagamento mobile quest’anno in altre economie legate alle iniziative della Nuova Vita della Seta.

Le piccole e medie imprese contribuiscono al 95% della crescita economica mondiale, e attraverso l’ottica cinese di coinvolgere simili imprese nel percorso della Nuova Via della Seta, il settore privato nell’ottica di Pechino può svolgere una parte importante nella revisione e nel potenziamento delle regole del commercio mondiale attraverso normali pratiche commerciali.

L’iniziativa di Alibaba mira a sbloccare il potenziale delle Pmi migliorando la connettività e l’e-commerce vero punto di criticità  per sul settore.

Il progetto cinese è un’iniziativa di cooperazione molto aperta a tutti i partner, è molto flessibile, rispetto alla costruzione di strutture e di protocolli rigorosi che spesso finiscono per limitare la cooperazione, prosegue e il giornale cinese.

Maddalena Ingrao