Agricoltura 2020 secondo Pechino

23

CINA – Pechino 27/01/2016. Pechino trova il suo nuovo concetto di modernizzazione agricola per rendere il processo agricolo più efficiente, inclusivo e rispettosa dell’ambiente.

La Cina intende aumentare il reddito degli agricoltori, spingendo lo sviluppo economico integrato delle industrie primarie, secondarie e terziarie nelle regioni rurali. L’agenzia Xinhua pubblica il 27 gennaio un documento politico delle autorità centrali del paese sullo sviluppo rurale del paese. Il documento del Comitato centrale del Partito comunista cinese e del Consiglio di Stato, promette un «marcato progresso» in agricoltura entro il 2020 al fine di garantire la prosperità per la società. Sostiene un concetto di sviluppo aperto e condiviso, verde, innovativo e coordinato che prevede una più rapida trasformazione dei modelli agricoli. Dopo anni di buoni raccolti, la Cina ha vissuto un periodo di relativa scarsità alimentare, riporta Xinhua, ma i problemi strutturali del settore agricolo rimangono irrisolti: di alcuni prodotti c’è un eccesso di offerta e di altri una scarsità. La produzione totale di grano è aumentata del 2,4 per cento rispetto al 2014 arrivando a 621 milioni di tonnellate nel 2015, si tratta del dodicesimo anno consecutivo di crescita. Secondo il documento del Comitato centrale, la produzione di grano dovrebbe essere aumentato, e garantire la sicurezza alimentare attraverso la fornitura adeguata di prodotti agricoli. L’innovazione tecnologica dovrebbe sviluppare la trasformazione dei prodotti agricoli e quindi portare più reddito agli agricoltori. In particolare, l’industria di trasformazione dovrebbe ammodernare, riprova Xinhua, le proprie attrezzature mentre le imprese di trasformazione ormai obsolete devono essere eliminate. Deve essere creato un mercato per i prodotti agricoli unificato, aperto, competitivo, moderno, per promuovere i prodotti agricoli cinesi. Per farlo, Sarà ridotto il costo della logistica, mentre sarà incoraggiato l’e-commerce rurale, si legge nel documento. I funzionari hanno anche chiesto una maggiore promozione di destinazioni rurali, come il turismo può offrire flussi di reddito alternativi. Il governo offrirà sussidi a progetti di infrastrutture in destinazioni rurali chiave mentre guida capitali privati ​​ai progetti che sono utili per gli agricoltori. Al fine di consentire alle famiglie contadine di condividere i profitti di ogni fase della catena industriale agricola, compresa la produzione, la trasformazione e la commercializzazione, dovrebbero essere incoraggiate una serie di nuovi meccanismi come la distribuzione delle azioni delle società agricole, recita il documento. Il livello di reddito degli agricoltori ha registrato una crescita costante negli ultimi anni: nel 2015, il reddito agricolo pro capite è aumentato del 8,9 per cento anno su anno arrivando a 11.422 yuan (1.743 dollari), innestandosi sulla crescita del 11,2 per cento registrata nel 2014.