Acqua per la Cina

9

CINA – Pechino 07/01/2016. Circa 2,9 milioni di persone hanno avuto accesso all’acqua potabile negli ultimi 15 anni grazie alla realizzazione di un progetto nazionale di beneficenza.

Il progetto idrico è stato ideato e realizzato dalla Federazione cinese delle donne, ed è stato lanciato nel 2000 per fornire le bacini di stoccaggio idrico in zone povere e asciutte nella parte occidentale della Cina. La parte occidentale del paese ha sofferto per alcuni anni di scarsità d’acqua a causa delle cattive condizioni naturali e geografiche. Durante l’ultimo decennio e mezzo, il progetto ha raccolto fondi da parte di imprese, organizzazioni e semplici cittadini, investendo quasi 900 milioni di yuan (136,3 milioni di dollari) nella costruzione di 139mila pozzi di stoccaggio per l’acqua e oltre 1.600 piccoli progetti centralizzati di approvvigionamento idrico in 25 province e regioni nel paese. Il progetto ha anche contribuito a migliorare le condizioni sanitarie e al fornitura di acqua potabile in più di 530 scuole elementari e medie nelle zone rurali della Cina. Prima del lancio del progetto, gli agricoltori utilizzavano pozzi mal costruiti dal momento che non potevano permettersi materiali adatti, come il cemento.