CILE. Uber compra il ride sharing più diffuso in America Latina

37

La società Uber ridesharing ha annunciato che sta per acquisire la quota di maggioranza di Cornershop, una società che offre la consegna a domicilio degli ordini dei supermercati e che attualmente opera in Cile, Perù, Messico e Canada.

L’acquisto, subordinatamente alle necessarie autorizzazioni rilasciate dalle autorità regolatorie di quei mercati, sarà completato entro l’inizio del 2020, dopo di che Cornershop continuerà ad operare sotto la sua attuale amministrazione, che riferirà ad un consiglio di amministrazione in cui Uber avrà la rappresentanza di maggioranza, riporta Efe.

«Che si tratti di fare un giro, ordinare cibo dal vostro ristorante preferito, o presto, ottenere generi alimentari consegnati, vogliamo che Uber sia il sistema operativo per la vostra vita quotidiana», ha detto Uber Ceo Dara Khosrowshahi. «Siamo entusiasti di collaborare con il team di Cornershop per scalare la loro visione e non vediamo l’ora di lavorare con loro per portare la consegna di generi alimentari a milioni di consumatori sulla piattaforma Uber», ha aggiunto.

Da parte sua, Oskar Hjertonsson, fondatore e Ceo di Cornershop, ha dichiarato che dalla sua fondazione nel 2015, l’azienda si è concentrata principalmente sul mercato latino-americano. «Non potremmo essere più entusiasti di lavorare con Uber per aiutarci a portare avanti questa missione», ha detto Hjertonsson, «Uber è il partner perfetto mentre ci imbarchiamo nella nostra ricerca per portare il nostro gusto unico di prodotti alimentari su richiesta da incredibili partner di vendita al dettaglio in molti altri paesi del mondo».

Uber, con sede centrale a San Francisco, California, opera in 785 aree metropolitane di 63 paesi e, con 22.265 dipendenti all’interno e all’esterno degli Stati Uniti, realizza un fatturato annuo di oltre 11 miliardi di dollari. I principali azionisti Uber sono SoftBank Group, con una quota del 16,3%, seguiti da Benchmark Capital Partners con l’11% e Travis Kalanic con l’8,6%.

Cornershop, fondato da Oskar Hjertonsson, Daniel Undurraga e Juan Pablo Cuevas nel 2015, ha la sua sede centrale a Santiago del Cile e i suoi principali azionisti fino ad ora sono stati Accel, Allvp, Creandum e Jsv.

Lucia Giannini