Codelco taglia i costi

7

CILE – Santiago 16/01/2016. La statale Codelco, il più grande produttore di rame al mondo, ha detto che prevede di ridurre i costi di produzione 2016 del 11 per cento per rafforzare la competitività e far fronte a un forte calo dei prezzi globali del metallo.

La misura consentirà a Codelco di ridurre i costi da 1,386 dollari per libbra a 1,255 dollari per libbra, che si tradurrà in un calo di 574 milioni di dollari in costi di cassa per la società nel 2016, secondo l’Ad Nelson Pizarro: «La continua riduzione dei costi è una responsabilità che abbiamo con il Cile perché è in gioco la sostenibilità della società», ha detto Pizarro. Codelco ha risparmiato 1,2 miliardi di dollari dopo che ha iniziato ad attuare un piano di riduzione dei costi nel 2015: il suo obiettivo attuale è un risparmio di 1,8 miliardi di dollari entro la fine del 2016, ha detto il dirigente. Pizarro ha detto che la società non avrebbe licenziato i lavoratori e che i nuovi risparmi sarebbero venuti da un calo dei prezzi delle forniture minerarie, un migliore tasso di cambio e un aumento della produttività ed efficienza. Il prezzo del rame è sceso drasticamente arrivando al di sotto di 2 dollari al chilo, una situazione che dovrebbe migliorare nei prossimi mesi, secondo Pizarro. Il ministro delle Miniere, Aurora Williams, ha detto che basare la domanda di metallo sulle esigenze della Cina, il più grande consumatore di rame cileno, porterà una crescita del 3 per cento nel 2016, si tratta dell’incremento più basso degli ultimi cinque anni.