Partenariato sino-giordano

12

CINA -Pechino 09/09/2015. Il presidente cinese Xi Jinping e il re giordano Abdullah II Bin Al-Hussein hanno firmato una dichiarazione congiunta sull’istituzione di una partnership strategica tra i due paesi.

«La decisione di istituire il partenariato strategico è una tappa importante per il nostro rapporto», ha detto Xi, che si è incontrato con il re Abdullah prima della firma presso la Grande Sala del Popolo. Secondo la dichiarazione, la Cina e la Giordania si consulteranno regolarmente su affari internazionali e regionali di interesse per entrambi i paesi per raggiungere una maggiore comprensione e rafforzare la fiducia reciproca. I due paesi si sono impegnati a sostenersi a vicenda su questioni che riguardano i loro interessi fondamentali e si impegnano a rafforzare la cooperazione reciproca nel quadro dell’iniziativa Via della Seta. Intendono stimolare la cooperazione nel commercio, gli investimenti, la capacità industriale, le infrastrutture, l’energia, la finanza e le forze dell’ordine, tra gli altri settori, e vogliono aumentare gli scambi culturali, educativi e militari, si legge nel comunicato, rirpeso da Xinhua. Nella dichiarazione, la Cina e la Giordania hanno sottolineato l’importanza della pace e della stabilità in Medio Oriente, sostenendo che i problemi regionali dovrebbero essere risolti politicamente in linea con gli scopi e i principi della Carta delle Nazioni Unite, nonché delle leggi internazionali. L’istituzione del partenariato strategico vuole rafforzare la cooperazione in vari settori ha detto Xi durante l’incontro. Il presidente cinese ha proposto che Cina e Giordania aumentino gli scambi, istituzionali, e sociali. La Cina incoraggerà le imprese cinesi a investire e aumentare le importazioni dalla Giordania, ha poi detto il presidente. Da parte sua, il re Abdullah ha detto che la Giordania intende valorizzare la tradizionale amicizia con la Cina ed è pronta a rafforzare la cooperazione con Pechino per lo sviluppo e la prosperità comune. Il re ha anche espresso la sua speranza di poter cooperare con la Cina per combattere il terrorismo e salvaguardare la pace nel mondo. Alla fine della settimana, il re Abdullah andrà a Ningxia Hui, regione autonoma del nord-ovest della Cina, per partecipare all’ Expo 2015 China and Arab States, piattaforma chiave per promuovere le relazioni tra la Cina e gli Stati arabi.