Rapporti sempre più tesi tra Giappone e Cina

63

CINA – Pechino. Il ministero della Difesa cinese ha detto che l’esercito cinese «segue da vicino» ed è «molto vigile» sulle attività svolte dalla Japanese Air Self-Defense nello spazio aereo sopra le isole Diaoyu – Senkaku.

A spiegarlo in conferenza stampa il portavoce del ministro della Difesa Yang Yujun che ha riferito delle attività dell’esercito cinese e ha parlato dell’intercettazione di caccia giapponesi in alcune aree marine cinesi che stavano pattugliano zone intorno alle isole Diaoyu – Senkaku.

«Noi svolgiamo i nostri compiti e missioni, e ci coordiniamo con i servizi competenti, come gli organi di vigilanza marittima, in modo da salvaguardare le zone marittime della Cina marittima in applicazione della legge e per proteggere l’integrità territoriale del paese e dei diritti marittimi», ha detto Yang.

Secondo il ministro cinese le operazioni militari intorno alle isole contese sono «giustificabili» per i militari cinesi, in quanto garantiscono la sicurezza nelle acque sotto la giurisdizione della Cina. «Le relazioni Cina-Giappone in materia di difesa sono una parte importante e sensibile dei rapporti bilaterali, e la parte giapponese deve affrontare le difficoltà e i problemi che esistono attualmente in rapporti bilaterali», ha detto Yang. Egli ha anche invitato il Giappone a prendere misure concrete per gestire correttamente le questioni pertinenti e mantenere la situazione complessiva dei rapporti sino-giapponesi.

I media dicono che Air Giappone Self-Defense Force inviato F-15 jet da combattimento, sabato scorso, nella zona, per intercettare un aereo cinese sorveglianza marittima diretta verso le isole Diaoyu nel Mar Cinese Orientale.