Ciad contro Boko Haram

66

CIAD – N’Djamena 17/01/2015. Decine di carri armati sono usciti dalla capitale il 16 gennaio verso il Camerun per aiutare a combattere gli insorti di Boko Haram.

Il convoglio si è mosso dopo che il parlamento aveva votato per l’invio delle forze armate in Camerun e Nigeria per la lotta contro gli islamisti. Il presidente del Camerun, Paul Biya, aveva annunciato il 15 gennaio che il suo omologo ciadiano Idriss Deby aveva accettato di inviare un contingente militare per aiutare le forze armate camerunesi, che stavano affrontando gli attacchi di Boko Haram.
L’ambasciatore russo nel paese si è impegnato a rifornire il Camerun con armi più moderne per combattere gli estremisti.
Il dispiegamento è arrivato dopo la richiesta del vertice Ecowas che ha chiesto un’azione più incisiva contro Boko Haram.
Il prescindete del Ghana, John Dramani Mahama, ha detto: «Non possiamo stare in silenzio, a guardare in attesa che la comunità internazionale si decida ad intervenire per nostro conto, non quando i nostri fratelli e sorelle sono stati massacrati e bruciati nelle loro case e nelle strade dei loro villaggi e città». Boko Haram sta creando uno stato islamico nel nord-est della Nigeria al confine con Ciad, Camerun e Niger, ma ha recentemente ampliato i suoi attacchi dirigendosi verso i paesi vicini. Il Camerun ha criticato la passività delle autorità nigeriane e la reazione internazionale:
Dall’inizio dell’insurrezione di Boko Haram, circa 135mila persone sono fuggite a nordest della Nigeria, e almeno 850mila sono state sfollate all’interno.
Finora il Chad è stato risparmiato, ma il suo confine non è lontano dalle roccaforti islamiste nello stato nigeriano del Borno.
Le forze ciadiane nella lotta contro Boko Haram possono rivelarsi prezioso per fermare i ribelli; descrivendo Boko Haram come una minaccia diretta agli interessi vitali della nazione, il leader del Ciad si è mosso rapidamente per dislocare le unità militari nel paese. Nel 2013 le truppe ciadiane erano alleate con le forze francesi nel nord del Mali, e hanno giocato un ruolo importante nell’allontanare gli estremisti dalle aree del Sahel.

CONDIVIDI
Articolo precedenteStop & Go in Ucraina
Articolo successivoCyber Defence UK-USA