Accordo su Caspio nel 2016

87

KAKZAHSTAN – Astana 27/12/2014. Il Kazakhstan intende firmare la convenzione sullo status giuridico del Mar Caspio in occasione del vertice che si terrà ad Astana nel 2016.

Lo ha annunciato il ministro degli Esteri kazako, Erlan Idrissov, durate una conferenza stampa svoltasi a Astana il 26 dicembre. «Il Kazakhstan partecipa attivamente al processo negoziale sullo status giuridico del Mar Caspio», ha detto il ministro, aggiungendo che c’è da fare ancora parecchia strada su questo tema. Idrissov ha detto che restano ancora aperte una serie di questioni “difficili” per quanto riguarda lo status giuridico del Mar Caspio, e quindi il processo di negoziazione continua. «Noi speriamo di raggiungere un compromesso sulle questioni irrisolte e trovare una soluzione politica ed eventualmente firmare una convenzione sullo status giuridico del Mar Caspio», ha detto Idrissov, aggiungendo che si tratta di un «compito ambizioso». Il ministro ha poi detto che il presidente kazako ha dato istruzioni concrete e il paese quindi prenderà misure attive per dare al prossimo vertice di Astana sul Mar Caspio, nel 2016, ampio contenuto politico. Idrissov ricordato che un vertice importante sullo status giuridico del Mar Caspio si è già tenuto ad Astrakhan, in Russia nel 2014, aggiungendo che le decisioni politiche importanti prese durante questo summit hanno avvicinato il giorno della firma della convenzione. Una serie di accordi intergovernativi sono stati firmati, infatti, nel corso del IV Vertice del Caspio svoltosi ad Astrakhan il 29 settembre scorso. I ministeri competenti dei paesi rivieraschi del Mar Caspio hanno firmato un accordo di cooperazione nel settore della idrometeorologia del Mar Caspio, un accordo di cooperazione nel campo della prevenzione delle situazioni di emergenza e la liquidazione delle loro conseguenze, un accordo sulla protezione delle risorse biologiche acquatiche del Mar Caspio e del loro uso razionale. Gli Stati che si affacciano sul Mar Caspio, inoltre, hanno firmato una Convenzione quadro per la protezione dell’ambiente marino dell’Atlantico del Mar Caspio nel novembre 2003. Russia e Kazakhstan hanno firmato un accordo sulla delimitazione della parte settentrionale del Mar Caspio, al fine di esercitare i diritti sovrani per l’uso del sottosuolo nel luglio 1998. I due paesi hanno firmato un protocollo esecutivo di questo accordo nel maggio 2002. Inoltre, Kazakhstan e Azerbaigian hanno firmato un accordo sulla delimitazione del Mar Caspio e il protocollo esecutivo annesso rispettivamente il 29 novembre 2001 e il 27 febbraio 2003. Infine, Kazakhstan, Azerbaigian e Russia hanno firmato un accordo sulla delimitazione delle sezioni adiacenti del Mar Caspio il 14 maggio 2003.