Yaounde: escalation contro Boko Haram

51

CAMERUN – Yaounde 29/12/2014. L’aviazione del Camerun ha attaccato le posizioni tenute da Boko Haram nel nord del paese per la prima volta dopo che i jihadisti hanno catturato un campo militare.

Lo annunciato il governo camerunense, riporta Zeenews. Il presidente Paul Biya ha ordinato personalmente l’attacco aereo avvenuto il 28 dicembre e che ha costretto gli insorti di Boko Haram provenienti dalla vicina Nigeria a abbandonare dal campo di Assighasia, ha detto il ministro delle Comunicazioni Issa Tchiroma Bakary in una conferenza stampa la notte del 28 dicembre. «Nostri aerei da combattimento sono entrati in azione per la prima volta dall’inizio del conflitto», al confine camerunese, dopo diversi mesi di incursioni mortali contro militari e civili di Boko Haram, ha detto Bakary. «Dopo due attacchi e un pesante fuoco (…) Gli assalitori sono fuggiti dal campo Assighasia (…) con grosse perdite» ha detto il ministro, aggiungendo che le operazioni militari erano ancora in corso e che «il bilancio del combattimento sarà chiaro quiamndo le operazioni saranno concluse». Boko Haram, che significa “l’educazione occidentale è proibita”, che dal nord della Nigeria, ha fatto incursioni nel vicino Camerun; la sua tattica prevede massacri di civili su entrambi i lati della frontiera, la distruzione di villaggi, rapimenti su larga scala e, più recentemente, attacchi diretti contro le truppe del Camerun. Un commando di Boko Haram ha assaltato il campo di Assighasia la mattina del 28 dicembre e le «forze di difesa del Camerun avevano dovuto ritirarsi dopo aver tentato di difendere la posizione», e l’attacco aereo ha segnato «una nuova escalation nella risposta del Camerun (…) agli attacchi di Boko Haram» si leggeva nel comunicato del governo.