Boko Haram cerca pubblicità con gli attentati

10

CAMERUN – Kangaleri 12/10/2015. Boko Haram ha colpito il Camerun con un doppio attentato suicida che ha fatto almeno 11 morti e 29 feriti.

Mentre il Ciad è stato duramente colpito il 10 ottobre, il giorno successivo, Boko Haram ha colpito il Camerun: un doppio attentato suicida ha avuto luogo, l’11 ottobre nel villaggio di Kangaleri, a circa trenta chilometri da Mora in Estremo Nord.
Secondo il ministro camerunese della Comunicazione, Issa Tchiroma Bakary, due donne kamikaze si sono fatti esplodere. Il bilancio delle vittime, ha detto il ministro, è stato di 11 morti, compresi i due attentatori e 29 feriti. Alle 06:30 (ora locale), due donne kamikaze sono entrate nel villaggio di Kagaleri e compiuto la loro azione. Ha poi aggiunto che i feriti sono stati curati sia dal personale sanitario, che da parte del personale di difesa e sicurezza. I più gravi sono stati portati verso Mora.
Bakary, dai microfoni di Rfi, ha ammesso che la nuova tattica del gruppo prevede di “terrorizzare” e, soprattutto, di far parlare di sé, perché «sono in cerca di pubblicità. Si sa che hanno giurato fedeltà allo Stato islamico e quindi devono impegnarsi per dare un senso alla nuova affiliazione (…) Non essendo in grado di affrontare le nostre forze di difesa e sicurezza, hanno attaccato Ciad, Niger, Camerun oggi e domani chissà dove attaccheranno. Usano sempre la stessa tattica: utilizzano i bambini di 13-17 anni, maschi o femmine, per commettere i loro crimini», ha detto il ministro.