Fallito il microcredito in Cambogia?

10

CAMBOGIA – Phnom Penh 14/06/2016. Uno studio condotto da ricercatori della Cambogia ha scoperto che la microfinanza fa poco per alzare il reddito delle famiglie povere cambogiane.

Lo studio, pubblicato il mese scorso dal consorzio internazionale di ricerca Partenariato per la politica economica, ha intervistato le famiglie in 11 villaggi e ha trovato poca differenza tra i redditi delle persone che avevano preso i prestiti per la miscrofinanza e quelli no, riporta il Phnom Penh Post. Lo studio suggerisce che le famiglie con attività di business preesistenti tendevano a risparmiare e a prendere prestiti per espandersi, mentre le famiglie senza attività commerciali hanno più probabilità di aumentare il consumo. La Independent Democracy of Informal Economic Association, ha denunciato la difficoltà incontrata dai poveri che non hanno beneficiato di prestiti microfinanza perché è stato difficile per loro di accedere a prestiti con condizioni favorevoli senza certificati catastali come garanzia.
In effetti, riporta il quotidiano cambogiano, la Sathapana Bank ha detto che i prestiti più piccoli senza garanzie reali esistevano ma avevano un tasso di interesse del 2,5 per cento, il doppio del tasso di interesse del 1,2 per cento per i prestiti garantiti più grandi.