California, l’unica soluzione è aumentare le tasse

47

STATI UNITI – California – Il governatore della California Jerry Brown ha promesso di mantenere la linea sugli aumenti fiscali aggiuntivi a condizione che il legislatore vincoli i nuovi programmi di spesa dopo che gli elettori hanno approvato l’aumento dei contributi il 6 novembre.

 

«La pila di fatture di spesa possibili ci sta uccidendo», ha detto Brown sulla CNN «Il programma federale» ci sta uccidendo.«Le idee legislative sono infinite e dovremo tagliare almeno alcuni piani di spesa verso il basso».

La proposta che ha avuto l’approvazione degli elettori il 6 novembre aumenta l’imposta sulle vendite di un quarto di punto percentuale, al 7,5 per cento, e il tasso aumenta sul reddito a partire da € 250.000. Gli aumenti sono progettati per raccogliere una cifra stimata di 6.000 milioni di dollaril’anno entro il 2018.

Il referendum segna un riconoscimento da parte degli americani che i deficit di bilancio statale e federale non possono essere chiusi con i soli tagli alla spesa, ha detto Brown. Ma sono invece parte di un accordo per evitare tagli alla difesa e ai programmi nazionali.

Senza “equilibrio” tra tagli alla spesa e aumenti delle tasse «si arriva a una rottura del patto socialeper mancanza di impegno comune», Brown ha detto oggi.