Calano le vendite Apple in Cina

41

di Maddalena Ingrao  28/10/2016. Il terzo calo consecutivo del fatturato e dei profitti trimestrali di Apple in Cina, evidenzia la difficoltà di penetrazione del mercato cinese che il gigante tecnologico degli Stati Uniti si trova ad affrontare in Cina, vista la concorrenza dei fornitori di smartphone cinesi.

Secondo quanto riportato da China Daily, Apple ha ammesso un calo di quasi il 30 per cento del proprio fatturato in Cina nel trimestre chiuso a settembre, il più alto in assoluto a livello mondiale; l’azienda ha registrato 8,79 miliardi di dollari di guadagno in Cina, mentre nel 2015, la cifra era di 12,51 miliardi di dollari. Il risultato ha anche segnato il primo declino annuale di Apple nelle vendite dal 2001: il suo fatturato annuo è sceso a 216 miliardi di dollari nel corso dell’anno fiscale 2016 chiuso a settembre, dai 234miliardi del 2015.

Apple immette sul mercato un modello di punta una volta l’anno, mentre i rivali locali come Huawei Technologies Co Ltd lanciano un nuovo prodotto ogni uno o due mesi, che li mette in una posizione migliore per sperimentare nuove tecnologie, riporta il giornale. Ad esempio la Huawei si è rivolta alla Leica per migliorare le capacità del suo P9, dimostratosi molto popolare tra i consumatori. Lo scivolone di Apple è venuto poco dopo quello della Samsung; due cadute che finiranno per avvantaggiare i concorrenti locali, afferma il quotidiano cinese.