Ancora morti a Bujumbura

7

BURUNDI – Bujumbura 11/12/2015. Assalitori pesantemente armati hanno preso d’assalto due postazioni dell’esercito nella capitale del Burundi, con attacchi coordinati.

Nelle prime ore del 11 dicembre in una serie di scontri con le truppe regolari ci sono stati 12 combattenti morti, secondo Gaspard Baratuza, portavoce dell’esercito, ripresa da Afrik.com.
Baratuza, alla radio di stato, ha detto che altri 20 combattenti sono stati arrestati dopo gli attentati avvenuto nei pressi di una base a Ngagara a nord di Bujumbura e di una scuola di formazione militare a sud.
Willy Nyamitwe, un portavoce del presidente, ha scritto su Twitter, che le forze ostili hanno «cercato di attaccare i campi militari, ma non ci sono riusciti (…) La situazione sta tornando alla normalità».
Testimoni hanno raccontato di uso di armi pesanti che c’era tiro pesante, tra cui artiglieria, della durata di diverse ore alla base Ngagara e la ISCAM Istituto Superiore di allenamento militare a Musaga. Secondo al Jazeera verra presa immune riunione presidenziale d’emergenza la dichiarazione dello stato di emergenza.