Elezioni: falsari all’opera in Bulgaria

87

BULGARIA – Sofia. 12/5/13. Aperte le urne in Bulgaria per le elezioni anticipate. Gli osservatori internazionali hanno espresso la loro preoccupazione per i timori di elezioni pilotate. Sabato le forze dell’ordine hanno annunciato di aver trovato e sequestrato 350 000 false schede elettorali.

I falsari erano dipendenti di una tipografia, il cui proprietario è un membro del partito di centrodestra “Cittadini per lo Sviluppo Europeo della Bulgaria”. Il centrosinistra ha perso il potere a febbraio, a seguito delle proteste di massa dovute alla diseguaglianza sociale e ai fatti di corruzione pubblica. Nel mese di febbraio i cittadini hanno protestato contro il caro bollette. L’energia ha un costo talmente elevato che gli stipendi non bastano a pagare le bollette di luce e gas.