Brucia ancora il Delta del Niger

26

di Luigi Medici  NIGERIA – Abuja 18/10/2016. Dato alle fiamme un oleodotto di petrolio greggio nel Delta del Niger. La notizia è stata data nei giorni scorsi dalle forze armate della Nigeria.

Un gruppo militante in precedenza ha detto che ha attaccato l’oleodotto, gestito dalla società petrolifera di stato NNPC e una ditta locale privato, litorale, vicino a Ughelli nella notte di Venerdì.

“Il Niger Delta Greenland Justice Mandate non scherza», si legge nel comunicato «Questo deve essere lo stato di cose fino a quando tutti non prenderanno sul serio la nostra terra e la vita del nostro popolo», che rivendica questo attentato avvenuto  il 15 ottobre e ad un altro avvenuto nel giorno precedente. Pur non essendoci ancora stime dell’impatto sulla produzione nel paese dopo questo recenti attentati, la produzione nigeriana si è ridotta di 700mila barili al giorno dall’inizio dell’anno.
I militanti chiedono che una quota maggiore della ricchezza petrolifera della Nigeria passi per la regione del Delta, una delle più povere del paese.