Grave contrazione dell’economia brasiliana

14

BRASILE – Brasilia 24/04/2016. L’economia brasiliana si è contratta nel mese di febbraio 2016 per il 14° mese consecutivo.

Lo ha ammesso la Banca centrale brasiliana. L’attività economica è scesa del 0,29 per cento rispetto a gennaio e del 6,52 per cento rispetto al livello di febbraio 2015, come misurato dall’indice Ibc-Br della Banca centrale, che è ritenuto un accurato un fattore predittivo del prodotto interno lordo. L’ultima volta che la cifra mensile Ibc-Br ha mostrato una variazione positiva era il dicembre 2014. Il Pil del Brasile si è ridotto del 4,75 per cento nel corso dei 12 mesi che si sono conclusi 29 febbraio, si legge nel comunicato della Banca centrale. Oltre a continuare la recessione, il Brasile soffre di tassi di disoccupazione e di inflazione al di sopra del 10 per cento ed è improbabile che la situazione migliori nel breve periodo vista al profonda crisi politica e istituzionale del paese.