Favelas fonte di reddito

68

Le imprese che aprono e lavorano nelle favelas da quando c’è l’unità di polizia pacificatrice (PPU) sono cresciute del 23%, secondo un recente studio della Fundação Getúlio Vargas (FGV). La FGV si è concentrata nel suo studio su cinque favelas di Rio de Janeiro che sono stati ‘pacificate’ negli ultimi anni.

Parlando ad una conferenza a Rio la scorsa settimana, l’economista Marcelo Neri ha illustrato lo studio e ha affermato che c’è stato un aumento del 23 per cento delle imprese nelle cinque favelas da quando sono state introdotte le nuove figure diPPU.

La ricerca ha anche dimostrato che le grandi imprese hanno livelli di crescita più alti. Senza fare un giudizio di valore riguardo a questa lotta di mercato, tra piccoli e grandi imprese, Neri ha detto che il governo potrebbe svolgere un ruolo importante su come si evolvono le economie nelle favela. «Dovremo fare una scelta: se vogliamo proteggere le piccole imprese o no», ha detto.

Da quando le favelas sono più sicure hanno attirato un gran numero di società internazionali in questi ultimi anni perché sono migliorate le condizioni economiche degli abitanti: è salito il salario minimo, sono aumentati i trasferimenti sociali del governo, l’economia in crescita del Brasile hanno contribuito alla crescita della classe media brasiliana.

Le comunità pacificate con PPU hanno ricevuto anche un nuovo programma chiamato “Comércio Legal” (commercio legale), che ha portato i rappresentanti delle istituzioni finanziarie, micro-imprenditori e uomini d’affari locali all’interno delle favelas per discutere del futuro eventuale crescita economica attraverso incentivi e linee di credito.