I brasiliani non vogliono Roussef e Temer

10

BRASILE – Brasilia 12/04/2016. La maggior parte dei brasiliani vuole la rimozione o le dimissioni del presidente brasiliano Dilma Rousseff e del vice presidente Michel Temer, e vogliono nuove elezioni per sostituirli, secondo un sondaggio pubblicato dall’istituto di ricerca Datafolha.

Secondo il sondaggio, il 61 per cento dei brasiliani desidera che il Congresso avvii la procedura di impeachment contro la Rousseff e il 58 per cento pensa che un simile procedimento debba coinvolgere anche Temer. Inoltre, un secondo 60 per cento è favorevole alle dimissioni sia del presidente che del vice presidente. Nel caso in cui Rousseff e Temer diano le dimissioni o siano messi sotto accusa dal Congresso, circa il 79 per cento degli intervistati è a favore di nuove elezioni presidenziali, mentre il 12 per cento sono contrari alle dimissioni e il 2 per cento si è detto indifferente. Il sondaggio ha coinciso con la relazione della commissione speciale creata dalla Camera dei deputati per analizzare l’apertura della procedura di impeachment contro la Rousseff, che ha riconosciuto fondate le motivazioni per il procedimento e ha raccomandato di andare fino in fondo. Il presidente Roussef è stato ritenuto responsabile di atti di corruzione durante il suo mandato, come di prestiti da parte di banche pubbliche senza l’approvazione del Congresso, che non sono stati registrati nei saldi di bilancio negli ultimi due anni.